Sei preparato ad una apocalisse zombie?

Il titolo può sembrare folle, e probabilmente lo è, ma lo sapevi che il CDC Dipartimento per la Salute americano ha sul sito ufficiale una sezione dedicata alla preparazione per una apocalisse zombie?
Sì, non stiamo scherzando: gli Stati Uniti hanno davvero un piano di emergenza per le apocalissi di morti viventi!

Apocalisse zombie



Gli Stati Uniti e l’apocalisse zombie: il piano di emergenza

Il progetto nasce come campagna promozionale ironica dell’Agenzia Nazionale Americana per la Protezione della Salute, con lo scopo di coinvolgere un nuovo pubblico sul tema della salute e della prevenzione alle pandemie ma, inaspettatamente, ha avuto un successo tale che si è deciso di rendere la piattaforma informativa sempre più interessante ed efficace.
Educare le persone alla salvaguardia della salute e alle emergenze pandemiche, usando come esempio l’emergenza di una apocalisse zombie, si è rivelata una idea vincente.

Il blog, gli zombie e come sopravvivere ad una pandemia

Il blog si apre con questa frase: “Ci sono tutti i tipi di emergenze là fuori a cui possiamo prepararci. Prendiamo ad esempio un’apocalisse zombi. Esatto, ho detto Apocalisse zombi. Puoi ridere ora, ma quando succederà sarai felice di aver letto questo, e forse imparerai anche una o due cose su come prepararti per una vera emergenza“.

Apocalisse zombie

Poi si passa ad una carrellata sull’iconografia zombie, citando i grandi titoli cinematografici del genere, fino a una (finta) analisi medica da parte di uno psichiatra di Harvard.
Ormai gli zombie fanno parte della cultura pop moderna, e la credenza che prima o poi possa verificarsi una pandemia di morti viventi è sempre più radicata. Quindi, cosa fare se si verificasse una simile situazione?
Il Dipartimento per la Salute americano è pronto a dare risposte su questa ed altre epidemie.

Il kit di sopravvivenza

Cosa fare se ci si trova nel bel pieno di una emergenza zombie, o di una pandemia senza morti viventi, come un uragano o un terremoto? Avere innanzitutto un kit di sopravvicenza ovviamente! Questo comprende acqua, cibo ed altri rifornimenti per i primi due giorni, mentre si cerca un campo in sicurezza (privo di zombie), un rifugio o un punto di evacuazione. Ma cos’altro avere nel kit di sopravvivenza oltre a delle scorte alimentari? Medicinali e forniture di pronto soccorso (anche se sei spacciato in caso di morso da parte di uno zombie, ma potrebbero servirti per curare tagli e lacerazioni durante un tornado o un terremoto), strumenti come forbici, taglierino, nastro adesivo, radio a batterie, torcia, batterie di scorta, documenti e qualche indumento per cambiarti.

Il piano di emergenza

Una volta organizzato il kit di sopravvivenza, è il momento di preparare un piano di emergenza. Se sei insieme ad altre persone, è necessario sedersi intorno ad un tavolo e capire come comportarsi se alla porta dovesse presentarsi un’orda di zombie, o nel caso ci si trovasse in una situazione di inondazioni, terremoti e altre emergenze.

E’ necessario anche individuare dei punti di raccolta, fuori e dentro il tuo quartiere nel caso non si riuscisse a rientrare a casa per trovare riparo durante l’emergenza, dei percorsi alternativi (per evitare di incontrare i mangiacarne), ed un piano di evacuazione. Nel caso tu sia inseguito dagli zombie, oppure sia in corso un tornado o un terremoto, dovrai essere pronto ad allontanarti il più velocemente possibile dal pericolo.

Nessuna paura: il CDC è pronto!

Il CDC è quindi pronto ad affrontare una apocalisse zombie, come qualsiasi altra epidemia di malattie. Il Dipartimento Americano della Salute ha definito tutti i protocolli che permettono di determinare le cause di una epidemia, le caratteristiche di trasmissione e il trattamento dei pazienti: un team di scienziati, medici e squadre di soccorso sono pronti a combattere in prima linea. Per questo è importante che tu sia preparato ad ogni tipo di emergenza o pandemia (anche se fosse di morti viventi).

I commenti degli utenti e le altre iniziative

Ovviamente, il blog è tempestato di commenti, alcuni davvero esilaranti (in pieno stile The Walking Dead), e ti consigliamo vivamente di leggerli. Inoltre, puoi acquistare la t-shirt della task force anti-zombie, oppure inviare il tuo video in cui mostri come ti stai preparando ad una emergenza più realistica di una invasione di cadaveri ambulanti.

 

Se sei curioso e vuoi conoscere ulteriori informazioni, puoi visitare il sito del Center for Disease Control and Prevention: scoprirai tante cose interessanti ed utili (e sarai pronto anche ad una apocalisse zombie).

 

Vedi anche...