Coronavirus: rimborso voli e hotel

Il Coronavirus ha ormai messo in ginocchio il settore dei viaggi. Sono sempre di più le richieste di annullamento o rinvio del proprio viaggio, o addirittura la cancellazione dei voli da parte delle compagnie aeree, e la chiusura delle strutture ricettive nelle zone più a rischio. Viaggiare in questo momento è difficile, e la paura di rimanere contagiati o contagiare sta creando molti problemi.
Cosa fare nel caso il tuo viaggio venisse annullato o tu decidessi di rinviarlo? In quale caso puoi essere rimborsato? Quali sono i diritti del consumatore?



Viaggio annullato causa Coronavirus: cosa fare?

Nel caso il volo o i trasporti fossero annullati per motivi non dipendenti dalla tua volontà, ma per provvedimenti presi dalle Autorità competenti, si ha diritto al rimborso del biglietto. Anche se non espressamente previsto dalla normativa europea, non dovrebbero esserci problemi nell’ottenere la restituzione della spesa in quanto non si è usufruito del servizio per cause indipendenti dalla propria volontà. Stesso discorso vale per i soggiorni e le prenotazioni presso strutture ricettive che, in caso di eventi straordinari come le epidemie, non è possibile raggiungere.
Quindi in questo caso si ha diritto al rimborso delle spese sostenute senza alcuna penale.

E se si decide di rinunciare o rinviare il viaggio?

Se invece decidi di rinunciare al viaggio (in questo caso per paura di contagio da Coronavirus), il rimborso potrebbe non essere previsto. Nel caso di voli, il rimborso (o parte di esso) verrà riconosciuto in presenza di una assicurazione sulla cancellazione o in accordo a quanto previsto nelle condizioni di acquisto. Ovviamente, la rinuncia al servizio, per la richiesta dell’eventuale rimborso, deve essere effettuata prima dell’operazione di check-in.
Per i soggiorni e le strutture ricettive, nel caso si decidesse di rinunciare al servizio prenotato senza alcuna emergenza sanitaria o rischi per la sicurezza dichiarati, l’eventuale rimborso dipende dalle condizioni di prenotazione (ad esempio la cancellazione gratuita entro i termini dichiarati).


Il Codacons ha dato parere positivo sulla questione rimborsi relativi a trasporti, soggiorni, spettacoli ed eventi annullati causa Coronavirus. Sul sito del Codacons è presente il format per la richiesta di rimborso spese di prenotazione di viaggi, eventi e hotel.

Se hai comunque deciso di partire per un viaggio, in questo momento è essenziale essere informati sulla situazione internazionale dell’epidemia. Abbiamo raccolto notizie utili sull’evoluzione del Coronavirus da fonti autorevoli che potranno esserti utili per affrontare il tuo viaggio in tutta sicurezza.

 

Vedi anche...