Rivello, uno dei borghi più belli della Basilicata

Percorrendo la strada statale di Fondo Vallo Noce, che collega la Basilicata alla Calabria, puoi osservare uno scorcio molto caratteristico: un piccolo paese arroccato sulla cima di una collina che ti da’ quasi l’impressione di un paesaggio presepiale. Stai guardando Rivello, un fantastico borgo in provincia di Potenza .



Rivello, l’antico borgo dai mille gradini

Il borgo di Rivello è magico: osservandolo dalla strada statale è uno spettacolo sia di giorno che di sera, quando viene illuminato da mille lucine arancioni. Lasciando la strada statale, dopo 5 chilometri si arriva nel centro del piccolo paese abitato da poco più di 2700 abitanti. Una delle caratteristiche di Rivello è il clima: mai troppo freddo di inverno, mai troppo caldo d’estate. La produzione di ottimi insaccati (la storia vuole che l’ultimo feudatario, causa mancanza di figli maschi, accettò di cedere il feudo per una certa somma in denaro e circa 90 chilogrammi di salami artigianali all’anno), e l’artigianato locale di tradizione contadina, con la lavorazione del rame, del ferro e della ceramica, sono i punti di forza di questo bellissimo e antico borgo italiano.

La poesia dedicata a Rivello

A Rivello ci sono davvero tanti gradini, e passeggiare per il paese significa salire e scendere continuamente scalinate. Per questo motivo gli è stata dedicata una poesia intitolata Il paese palestra:
Ravièlle è nu paise
addòve s’acchiane
e se scènne sèmbe…
e maje nghiàne se và…
vàje ngòppe, scinne sòtte…
sccàle e sccàlùne da fòre e a càse
tùtt’i juòrne tu haje fà.
Stu pàise è na palestre!
Faje a ginnàsteghe
sènze c’hàje a pagà;
e stàje sèmb’a magnà.
Quànd’a salùte s’abbùscche quà…
A gènde ca vène e vive a Ravièlle
ciend’e chiù ànne pòle cambà.

Il panorama dall’alto di Rivello è davvero spettacolare: lo sguardo si posa sulla Valle del Noce e arriva fino alle cime del Monte Sirino. Il paese è costellato da antiche abitazioni ed edifici sacri di architettura bizantina, ai cui si arriva attraverso intricati vicoli e scalinate che si insinuano sotto archi e cunicoli. Alcuni di questi edifici risalgono addirittura all’anno 1000.

La possibilità di effettuare percorsi naturalistici lungo il fiume Noce e il lago Sirino, rendono questo luogo di estremo interesse anche per gli amanti del trekking e dei viaggi immersi nella natura.

 

Passeggiare per il borgo di Rivello, ammirare i suoi panorami e visitare le tante chiese antiche, pranzare o cenare nelle osterie nascoste nei vicoli assaporando le specialità semplici della cultura contadina, è una esperienza unica che ti farà apprezzare la bellezza e l’unicità dei borghi italiani.

 


Vedi anche...