Cose da vedere a Napoli (non solo turistiche)

Hai in programma una visita a Napoli? Magari a Natale o in estate, quando la città della sirena Parthenope brulica di vita?

Allora ti consigliamo i più bei luoghi e le cose da vedere a Napoli, anche fuori dai soliti itinerari turistici.

Sei pronto? Seguici e scopri insieme a noi cosa vedere della vera Napoli.

  • Il vicolo di Totò
  • La tomba di Dracula
  • Il tesoro di San Gennaro
  • Il dipinto del Diavolo di Mergellina
  • I murales di Massimo Troisi
  • La testa di Pulcinella
Continua a leggere

Il vicolo di Totò a Napoli

Io sono parte nopeo, e parte napoletano“, così diceva il grande Antonio De Curtis in arte Totò, il Principe della risata.

Nel cuore di Napoli, proprio lì dove puoi ancora trovare i panni stesi tra un balcone e l’altro, e i moderni scugnizzi giocare per strada, c’è un vicolo dedicato alla memoria del grande attore comico napoletano.

Totò street art Napoli

Continua a leggere

Le basiliche paleocristiane di Cimitile di Nola: cosa hanno in comune San Gennaro, Re Artù e il Santo Graal?

Può sembrare bizzarro, quasi assurdo, ma cosa hanno in comune San Gennaro, il leggendario Re Artù, le storie dei priorati e del Santo Graal, e la piccola città di Cimitile di Nola in provincia di Napoli?
Eppure tra di loro hanno molto in comune, in un intricato dedalo di connessioni che ci arrivano attraverso i millenni, e alle quali lentamente riusciamo a dare un significato meno fumoso.
Ebbene sì, il vero Re Artù sarebbe vissuto in questa zona e Maria Maddalena avrebbe avuto un ruolo molto più importante nella vita di Cristo. Ma andiamo per gradi, e scopriamo insieme qual potrebbe essere verosimilmente la realtà. Sei pronto a tuffarti indietro nel tempo di quasi 2000 anni? E allora si parte per le basiliche paleocristiane di Cimitile di Nola.

Scavi archeologici Cimitile di Nola

.

Continua a leggere

La leggenda del Diavolo di Mergellina

Sì bella e ‘nfame comme ‘o riavule ‘e Mergellina” ovvero “Sei bella e infame come il Diavolo di Mergellina” è il proverbio napoletano che indica una bellezza femminile oltre ogni immaginazione, quasi soprannaturale.
Spesso le nostre città nascondono piccole realtà storiche e artistiche forse troppo poco conosciute, ma che meritano sicuramente di essere scoperte ed avere più visibilità. Sono delle vere e proprie perle che ci vengono regalate dal passato, e sarebbe un peccato non godersele. Questa volta ci troviamo a Napoli, ed è proprio il caso della piccola chiesa di Santa Maria del Parto a Mergellina, una piccola chiesa monumentale incastonata nella roccia, al cui interno potrai trovare un dipinto del 1500 molto, ma molto particolare.
Ma da dove nasce la leggenda del Diavolo di Mergellina? Andiamo indietro nel tempo, fino alla prima metà del 1500, periodo in cui il sacro ed il profano erano divisi da una linea sottilissima.

Chiesa Santa Maria del Parto a Mergellina quartiere Chiaia

.

Continua a leggere

Sulle orme di Massimo Troisi a San Giorgio a Creamano

Ricomincio da tre, No grazie il caffè mi rende nervoso, Non ci resta che piangere, Il postino, sono solo alcuni dei titoli cinematografici che hanno fatto la fortuna dell’ormai compianto Massimo Troisi. Questa volta, la curiosità di visitare i luoghi dei film ci ha portati a pochi chilometri da casa, sulle orme del famosissimo attore napoletano che ci ha strappato tanti sorrisi con le sue battute e le mimiche facciali. La sua città natale, San Giorgio a Cremano, gli ha dedicato un museo, una statua e una serie di opere di street art. Noi ci siamo messi sulle sue tracce ed abbiamo scoperto in che modo l’attore viene ricordato dai suoi concittadini. 

Continua a leggere